PRIMA PAGINA
faq
Mappa del sito
Temi caldi
Temi caldi
Notizie
Attualitą
Politica
Economia
In Europa
Nel Mondo
Contrappunti
Intorno a noi
Cittą e Quartieri
La Regione
Religione
Notizie e commenti
Cattolici e politica
Documenti ecclesiali
Link utili
Cultura
Libri
Cinema
Musica
Fumetti e Cartoni
Teatro
Arte ed eventi
Storia
Scienze e natura
Rubriche
Focus TV
Sport
Mangiar bene
Salute
Amore e Psiche
Soldi
Diritti
Viaggi e motori
Tecnologia
Buonumore
Login Utente
Username

Password

Ricordami
Dimenticata la password?
Indicizzazione
Convenzioni


Religione e societą - Notizie e Commenti
Giovani col Papa... nella nuova Europa Stampa E-mail
Dal 16 al 21 agosto a Madrid (Spagna) per la nuova Giornata mondiale della Gioventł
      Scritto da Giovanni Martino
04/04/11


Le Giornate mondiali della Gioventù (GMG) sono state istituite da Giovanni Paolo II nel 1987 (Buenos Aires): si celebrano ogni anno nella diocesi di appartenenza e, ogni due-tre anni, con un grande raduno mondiale. Rappresentano il maggior momento di incontro, di conoscenza, di riflessione, di preghiera per i giovani di tutto il mondo.

Questi raduni hanno riscosso negli anni un successo sempre crescente: a Roma nel 2000, l'anno del Grande Giubileo, la veglia di Tor Vergata vide l'affluenza di ben due milioni di ragazzi (i "papaboys"). 

Molti ricorderanno, tra le GMG più recenti, quella di Colonia 2005, la prima col nuovo Papa Benedetto XVI; o quella di Sydney 2008, in cui i giovani europei incontrarono il Papa... "in capo al mondo"!

Quest'anno, dal 16 al 21 agosto, è la volta di Madrid, in Spagna. Questa volta... dietro casa! 
Nessuna scusa, quindi, per mancare ad un evento da non perdere, come testimonia chi ha partecipato alle edizioni precedenti (leggi qui o qui).

Il cuore delle giornate sono, ovviamente, gli appuntamenti religiosi: preghiera comune, catechesi, confessioni, liturgie con il Papa.
Ma il "sapore" delle giornate sta anche nei momenti di incontro, condivisione e divertimento tra i giovani di tutto il mondo.
Non mancheranno anche gli eventi culturali - pittura, teatro, cinema -, animati dal confronto con i protagonisti di queste arti. 

Sul sito www.madrid11.com il calendario degli eventi, i sussidî, gli interventi del Papa (che giungerà a Madrid il 18), le informazioni per partecipare (sul sito http://www.gmg2011.it/ informazioni mirate per i partecipanti italiani).

Anche su facebook è stata creata una pagina ufficiale dell'evento, www.facebook.com/madrid2011, disponibile in 21 lingue.

Per partecipare nel migliore dei modi è importante effettuare sin da subito - sul sito internet ufficiale - l'iscrizione (che può essere individuale o di gruppo).

Gl iiscritti, per poche decine di euro (la cifra varia a seconda del Paese di provenienza e del numero di giorni di partecipazione), potranno beneficiare di un'assicurazione contro gli infortuni, del trasporto pubblico gratuito, dello zaino - maglietta, cappello, guida di Madrid, libri per le cerimonie, etc. - , dell'entrata gratuita alle attività principali e dell'accesso prioritario alle zone riservate per gli eventi principali (beneficio da non sottovalutare in un evento cui parteciperanno milioni di persone!).

Volendo, sono disponibili pacchetti agevolati (grazie anche all'ospitalità delle famiglie e delle case religiose spagnole) per acquistare vitto e alloggio (o uno solo di essi).

L'iscrizione è importante anche per gli organizzatori, per poter predisporre con anticipio i necessarî servizî logistici e programmare al meglio gli eventi.

Da segnalare che per questa GMG è stata predisposta un'edizione speciale del catechismo per i giovani, chiamata YouCat. Un nome molto accattivante, che non solo evoca per assonanza il linguaggio moderno di media come youtube, ma vuole significare - in inglese - tanto "il tuo (you) catechismo", quanto "il catechismo dei giovani (young)".

Chi vuole vivere l'evento in maniera ancora più piena ed entusiasmante può prendere in considerazione l'idea di dare la propria disponibilità come volontario.

Dal numero delle iscrizioni già effettuate, pare che questa edizione potrà essere la più partecipata della storia!

Si tratterà, insomma, di un evento che lascerà un segno indelebile nel cuore di chi vi avrà partecipato. Ma anche, probabilmente, nel sentire sociale di un Paese, la Spagna, la cui storica identità cristiana negli ultimi anni è stata oggetto di forti polemiche.

Per leggere il messaggio con cui Benedetto XVI invita i giovani, clicca qui.



Ricerca Avanzata
Aggiungi questo sito ai tuoi preferitiPreferiti
Imposta questa pagina come la tua home pageHomepage
Agorą
Lettere e Forum
Segnalazioni
Associazionismo
Comunicati
Formazione
Dagli Atenei
Orientamento
Lavoro
Concorsi
Orientamento
Impresa oggi
Link utili
Informazione
Associazionismo
Tempo libero
Utilitą varie
Link consigliati
Zenit.org
La nuova Bussola
   Quotidiana
Storia libera
Scienza e fede
Il Timone
Google
Bing
YouTube
meteo
mappe e itinerari
Google Maps e
  Street View
TuttoCittà Street
  View
Link amici
Facciamoci sentire



Questo sito utilizza Mambo, un software libero rilasciato su licenza Gnu/Gpl.
© Miro International Pty Ltd 2000 - 2005