PRIMA PAGINA
faq
Mappa del sito
Temi caldi
Temi caldi
Notizie
Attualità
Politica
Economia
In Europa
Nel Mondo
Contrappunti
Intorno a noi
Città e Quartieri
La Regione
Religione
Notizie e commenti
Cattolici e politica
Documenti ecclesiali
Link utili
Cultura
Libri
Cinema
Musica
Fumetti e Cartoni
Teatro
Arte ed eventi
Storia
Scienze e natura
Rubriche
Focus TV
Sport
Mangiar bene
Salute
Amore e Psiche
Soldi
Diritti
Viaggi e motori
Tecnologia
Buonumore
Login Utente
Username

Password

Ricordami
Dimenticata la password?
Indicizzazione
Convenzioni


Contrappunti
Più tasse alle famiglie numerose! Stampa E-mail
Gli effetti perversi delle addizionali locali. E non è finita...
21/02/07

famiglia_numerosa.jpgNel nostro articolo di analisi della Finanziaria per il 2007 avevamo annunciato che una serie di fattori (fiscal drag, aumento dei contributi previdenziali, addizionali ed altre imposte locali, sostituzione delle deduzioni con le detrazioni, ecc.) avrebbero pressoché annullato i benefici promessi ai redditi medio-bassi e alle famiglie numerose con la rimodulazione dell'IRPEF e degli assegni familiari.

I primi calcoli li ha fatti l'economista Luca Ricolfi sulla busta paga dei lavoratori dipendenti, evidenziando che i benefici promessi riguardavano un'esigua minoranza. Ma non aveva ancora calcolato gli effetti dirompenti delle addizionali IRPEF di competenza degli enti locali, di cui la Finanziaria ha autorizzato l'aumento.

Ora che Comuni e Regioni stanno applicando questi aumenti, si assiste ad un'ulteriore riduzione dei benefici promessi, soprattutto per le famiglie numerose, le più penalizzate! Il Sole 24 Ore di lunedì 19 febbraio ha pubblicato una tabella che, per ogni città capoluogo di provincia, descrive il fenomeno. Le cifre pubblicate in questa tabella sono compensate solo parzialmente dagli assegni familiari, e di tale compensazione beneficiano ancor meno proprio le famiglie più numerose. Si tenga conto, infine, che degli assegni familiari beneficiano quasi esclusivamente i lavoratori dipendenti (per tutti gli altri: aumenti e basta).

Il 'pasticcio' è dovuto alla sostituzione del vecchio sistema delle deduzioni col nuovo sistema delle detrazioni, come spiega Enrico De Mita su Il Sole 24 Ore del 20 febbraio:

"Il passaggio dalla deduzione alla detrazione per i carichi di famiglia finisce per creare una stortura difficilmente giustificabile. Chi, infatti, si deve occupare del mantenimento dei propri congiunti si ritrova quest’anno un imponibile sul quale calcolare le addizionali più elevato dell’anno scorso. E, perdi più, si ritrova una base imponibile identica a chi invece non ha né moglie né figli né familiari a carico.
Il risultato è la creazione di un’evidente diseguaglianza, visto che sulle addizionali viene applicato lo stesso sistema di prelievo in presenza di condizioni assolutamente diverse. Una situazione che, secondo la giurisprudenza consolidata della Corte costituzionale, presenta profili di illegittimità per violazione del principio di eguaglianza, in quanto a situazioni oggettivamente diverse viene di fatto applicato lo stesso trattamento (i grassetti sono nostri; v. anche il nostro art. su deduzioni e detrazioni, ndr)".

I sindacati parlano - ohibò! - di "manovra da rivedere". Qualcuno ricorderà ancora come i membri del Governo avessero magnificato la Finanziaria, la quale avrebbe aiutato la famiglia come "mai in passato"...

Ed ancora mancano all'appello altri aumenti: dell'IRPEF sulla prima casa (aumento dovuto sempre al meccanismo delle detrazioni); delle altre imposte locali (tariffa rifiuti, aumento delle rendite catastali su cui viene calcolata l'ICI); e tutti quelli - bolli auto, ticket sanitari - di cui abbiamo parlato sempre nell'articolo sulla Finanziaria per il 2007.



Giudizio Utente: / 4

ScarsoOttimo 




Ricerca Avanzata
Aggiungi questo sito ai tuoi preferitiPreferiti
Imposta questa pagina come la tua home pageHomepage
Agorà
Lettere e Forum
Segnalazioni
Associazionismo
Comunicati
Formazione
Dagli Atenei
Orientamento
Lavoro
Concorsi
Orientamento
Impresa oggi
Link utili
Informazione
Associazionismo
Tempo libero
Utilità varie
Link consigliati
Zenit.org
La nuova Bussola
   Quotidiana
Storia libera
Scienza e fede
Il Timone
Google
Bing
YouTube
meteo
mappe e itinerari
Google Maps e
  Street View
TuttoCittà Street
  View
Link amici
Facciamoci sentire



Questo sito utilizza Mambo, un software libero rilasciato su licenza Gnu/Gpl.
© Miro International Pty Ltd 2000 - 2005